Home / Info&news / La ministra Stefani ha ricevuto la delegazione Anglat

La ministra Stefani ha ricevuto la delegazione Anglat

La ministra per le Disabilità Erika Stefani ha ricevuto la delegazione dell’Associazione Anglat (Associazione Nazionale Guida Legislazioni Andicappati) che dal 1980 si occupa di promozione sociale. L’Associazione opera in sede nazionale e internazionale per la tutela dei diritti delle persone con disabilità e dei loro nuclei familiari, prioritariamente nel settore della mobilità, della guida, del trasporto e dell`accessibilità. La delegazione Anglat era rappresentata dal presidente Roberto Romeo e dal segretario Stefano Venturini.

Queste le dichiarazioni della ministra Stefani: “Ho ricevuto la delegazione di Anglat. Con il presidente Roberto Romeo abbiamo affrontato i temi dell’accessibilità e il diritto alla mobilità delle persone con disabilità. In particolare, il Contrassegno Unificato Disabili Europeo e l’accesso alle Ztl, l’Iva agevolata per l’acquisto dei sussidi tecnici/informatici, l’acquisto di autoveicoli e le procedure per le patenti di guida speciali”.

L’Anglat tramite il suo presidente ha ringraziato la ministra “per aver dato la possibilità all’Associazione di illustrare alcuni importanti problematiche sulle quali è necessario che il governo Draghi ponga attenzione con interventi strutturali a breve, medio e lungo termine, volti a migliorare sensibilmente il livello di accessibilità nelle città, luoghi e servizi, così come la mobilità delle persone con disabilità, alle quali va restituita la giusta dignità e il rispetto delle Istituzioni”.
“Ora più che mai è necessario passare dalle parole ai fatti _ ha ribadito Romeo _, per questo contiamo sulla volontà della ministra Stefani affinché si possa iniziare un percorso condiviso che porti a soluzioni concrete e tangibili per le persone con disabilità, per i loro familiari ed il territorio.

Valter Nicoletti

admin

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Paralimpiadi Guttmann

Un rifugiato politico crea le paralimpadi. Uno schiaffo al regime dei superuomini.

Eravamo nel periodo più buio del ‘900, quando dalla Germania Nazista fuggivano ...

Continuando ad utilizzare il sito , l'utente accetta l'uso dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close