Home / Info&news / Vento e mare per tutti

Vento e mare per tutti

Si è tenuto venerdì primo luglio a Sottomarina di Chioggia, in mattinata presso lo stabilimento balneare Astoria e nel pomeriggio in darsena Mosella, il Progetto ”Vento e mare per tutti” organizzato dal primario ULLS3 Serenissima-Unità Operativa Complessa Medicina Fisica e Riabilitativa dr. Claudio Albertin. Presenti alla manifestazione l’Amministrazione Comunale, associazioni sportive del mondo del mare, tra cui Tiliaventum di Lignano Sabbiadoro e Uguali nel Vento ONLUS di Jesolo, FISA Salvataggio, ANGLAT (Associazione nazionale guida legislazione andicappati trasporti), artisti del mondo del mare, operatori sanitari, appassionati sportivi e il Presidente del Cip Veneto Ruggero Vilnai.
Una presenza così nutrita in spiaggia ha poi creato un capannello di curiosi e cittadini attirati dalle tante esibizioni.

Per quanto riguarda più strettamente le attività di mare, in mattinata si sono potute effettuare dimostrazioni pratiche di Kitesurf e Sup, grazie alle attrezzature appositamente ideate e adattate per le persone disabili direttamente in spiaggia.
Nel pomeriggio si sono effettuate uscite a vela a bordo del daysailer Càpita, appositamente trasferito da Lignano Sabbiadoro, barca fruibile e accessibile a tutti. Inoltre, dimostrazioni di conduzione a vela con barche 2.4 e giro in gommone appositamente allestito per ospitare due carrozzine.
E’ stato un momento di confronto, approfondimento, conoscenza, diffusione di informazioni e procedure afferenti l’accessibilità e l’inclusione, benefici e possibilità riguardo le discipline sportive. E’ stato possibile toccare con mano e testare la spiaggia inclusiva dello stabilimento Astoria e della Marina Mosella, e assistere alla dimostrazione di swimming-painting dell’artista Alberto Cristini.
Tali iniziative sono importanti per consentire una sempre migliore, sorridente ed appagante quotidianità a tutti, fatta di mare, sole e attività sportive marittime per tutti, ma veramente per tutti. Alla fine della giornata, se ancora ce ne fosse bisogno, la consapevolezza che abbattere le barriere architettoniche e mentali migliora la qualità di vita.
Valter Nicoletti

admin

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Disabili fatti scendere dal treno prenotato

Questa è una storia di soprusi e ordinaria follia. I fatti: nella ...

Continuando ad utilizzare il sito , l'utente accetta l'uso dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close