Home / Info&news / SPORT DISABILI: TROFEO INTERNAZIONALE DI WHEELCHAIR RUGBY AD ABANO TERME (PD)

SPORT DISABILI: TROFEO INTERNAZIONALE DI WHEELCHAIR RUGBY AD ABANO TERME (PD)

Trofeo Internazionale di Weelchair Rugby  Città di Abano Terme –  7/8/9 Novembre

rugby-disabili1

Tre giorni, nei quali abbiamo visto girare sotto la pioggia, all’aperto come se niente fosse, giovani ragazzi in canottiera.
Nonostante generale inverno alle porte. Ma si sa, i rugbisti sono: duri e puri!

Tra una pausa e l’altra hanno provato con entusiasmo le tre vetture adattate alla guida messe a loro disposizione da Volkswagen Mobility e Guidosimplex. Un Maggiolino Cabrio 1400 Turbo Benzina, Golf 2000 Turbo Diesel, Golf Variant 1600 Turbo Diesel.
Molti di loro si sono spinti nei vicini Colli Euganei, “perché una vettura se la si vuole testare veramente bisogna provarla anche in salita e discesa” ci hanno detto.

 

rugby-disabili2

 

Incontriamo il dr. Bruno Bonadimani al quale chiediamo:
Perché un tale evento ad Abano?
Perché in questa Città e nel Comune corrispondente, oltre ad esserci una particolare sensibilità nei confronti del “mondo” del disabile e dei suoi problemi, esistono strutture adeguate e di alta qualità sia per lo svolgimento dei giochi ( palazzetti dello sport, piscine, piste di atletica, ecc.), sia per l’accoglienza ed il soggiorno degli atleti disabili e no, visto l’ elevato numero di alberghi attrezzati.

rugby-disabili3

 

Quante e quali le squadre partecipanti?
Il Torneo è stato un quadrangolare. Le quattro squadre che vi hanno partecipato sono state il Padova Rugby, il Team Italia ( una selezione di atleti italiani), il Team Repubblica Ceka (una selezione di atleti Ceki) ed il Team Ungheria (una selezione di atleti Ungheresi).

rugby-disabili4

 

Il sindaco e tutta la giunta vi hanno supportato in questa iniziativa?
Da sempre l’ attuale Sindaco, il Dott. Luca Claudio, e la sua Giunta, particolarmente nelle figure dell’ Assessore al Sociale Sig.ra Irmeli Pitkanen e dell’ Assessore allo Sport Sig. Angelo Montrone, sono state con la loro immediata approvazione, sempre vicino a questo evento, ma si sono impegnati personalmente e senza lesinare il loro tempo per la riuscita dello stesso. Basti dire che la Città di Abano Terme, per decisone del suo Sindaco e dei sui Assessori, ha concesso gratuitamente tutti gli impianti sportivi necessari ed ha provveduto a proprie spese al vitto e alloggio di tutti gli atleti e del personale volontario al seguito.
Non possiamo inoltre dimenticare il personale impegno, molto al di là dei loro doveri istituzionali, per l’ organizzazione logistica, dei trasporti e dell’accoglienza degli atleti, da parte di alcuni Dipendenti Comunali e cioè, del Responsabile dei Servizi al Cittadino Dott. Gianpaolo Zulian, della responsabile dell’Ufficio Sport Dott.ssa Sandra Teolato e del responsabile della Biblioteca con Delega al Sociale Dott. Daniele Ronzoni.

 

rugby-disabili5
Il Dr. Bruno Bonadimani con il Sindaco di Abano Luca Claudio

Chi si sente di dover ringraziare per i tre bei giorni di sport, motori, ma anche per affermare che le persone con disabilità possono essere protagoniste?
Ovviamente devo ringraziare tutti i Politici e Dipendenti Comunali sopra citati, ma non posso dimenticare Il Presidente del Padova Rugby Lorenzo Morini e l’aiuto avuto dagli Sponsor (Rotary Club Abano e Montegrotto nella persona del suo Presidente Ing. Giuseppe Ferraris, Inail Superabile, Guidosimplex, Coloplast e Società Sportiva Due Monti Abano Terme), che ci hanno aiutato a completare il reperimento dei “mezzi” necessari per organizzare al meglio questo evento.

 

Ha già in cantiere un evento simile per l‘anno prossimo?
L’ idea sarebbe quella di rendere questo appuntamento un punto fisso nel programma Comunale per la Disabilità, ne stiamo discutendo.

 

Bene allora appuntamento al prossimo anno.

 

Valter Nicoletti –  valternicoletti@disabilinauto.it

admin

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Decollati i giochi olimpici di Tokyo 2020

L’Italia sfila con i portabandiera , due per la prima volta nella ...

Continuando ad utilizzare il sito , l'utente accetta l'uso dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close